Press "Enter" to skip to content

Dugenta

La storia

Dugenta è un piccolo comune del beneventano, situato nella piana del Volturno, nelle vicinanze della più importante Melizzano, di cui è stata frazione dal 1810 al 1949, quando, emancipandosi, divenne comune autonomo.

La storia passata e recente del piccolo centro è però caratterizzata da eventi di un certo rilievo. Già esistente in epoca longobarda, quale satellite del Ducato di Benevento, i sovrani Angioini la infeudarono inizialmente ai Vaudemont, poi ai Braherio, infine, insieme a Caserta, a Ranfredo Gaetani, fratello del Papa Bonifacio VIII. Alfonso d’Aragona nel 1439 vi ebbe uno scontro con gli Angioini del Caldora, durante gli anni della guerra per la conquista del Regno di Napoli. In Età Moderna cadde sotto il dominio di altre famiglie, come i de Capua Duchi di Termoli, i Loffredo e i beneventani Cossa; infine fu dei Corsi di Firenze che la tennero fino all’eversione della feudalità (1806).

A Dugenta, il 1 ottobre del 1860, durante la battaglia del Volturno, circa 8000 uomini dell’esercito borbonico, comandati dal generale von Mechel, ebbero uno scontro con i garibaldini guidati da Bixio, Dezza, Eberhard e Spinazzi.

Il castello

Sulla sommità dell’abitato domina il castello, oggi abitazione privata, dove nel 1648 fu imprigionato il fuggiasco Duca di Guisa, segnando così la fine di ogni velleità francese sul Regno di Napoli, ipotizzata dopo la rivolta di Masaniello e la proclamazione della Repubblica Napoletana.

Itinerari turistici

Da Dugenta è possibile raggiungere facilmente Melizzano, con il suo bel castello di proprietà della famiglia Caracciolo, e l’antica e pittoresca Sant’Agata dei Goti. A Melizzano, tra giugno e luglio di ogni anno, si svolge la tipica giostra medievale in costume detta Quintana, con le contrade del borgo che si sfidano in cavallereschi duelli per conquistare il Palio.

http://www.eptbenevento.it/eventi_mostre_benevento/quintana_storica___melizzano_1320.html

Interessanti sono anche i percorsi naturalistici sui monti del Taburno ( http://www.sannioturismo.com/parchi_riserve.html), così come le numerose sagre e i mercatini natalizi che si allestiscono a Sant’Agata dei Goti ( https://sant-agata-de-goti.virgilio.it/eventi/ , e che animano il borgo da farlo sembrare un vero e proprio presepe vivente. La vicina Solopaca è invece patria di un vino assai rinomato

http://www.movimentoturismovino.it/it/cantine/campania/851/societa-agricola-mustilli/.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Font Resize